FINANZA AGEVOLATA: NUOVE OPPORTUNITA’ DEDICATE A SETTORE AUTOTRASPORTI E TESSILE

Contributi a fondo perduto per la formazione professionale nel settore degli autotrasporti – Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

I soggetti beneficiari del bando sono le imprese di autotrasporto merci appartenenti al contratto collettivo nazionale logistica, trasporto e spedizioni che partecipano ad iniziative di consulenza e formazione professionale volte all’acquisizione di competenze adeguate alla gestione d’impresa, alle nuove tecnologie, allo sviluppo della competitività ed all’innalzamento del livello di sicurezza stradale e di sicurezza sul lavoro.

Spese ammissibili:
Personale docente, tutor, trasferta, materiali e forniture con attinenza al progetto, ammortamento degli strumenti e delle attrezzature ad uso esclusivo del progetto e costo dei servizi di consulenza che dovranno essere pari o superiori al 50% di tutti i costi ammissibili.

Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate entro il 19 marzo, in via telematica.

Sostegno in favore dell’industria del tessile, della moda e degli accessori – Ministero dello Sviluppo Economico

Il “Decreto Rilancio” sostiene l’industria del tessile, della moda e degli accessori.
Disponibile contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese sostenute e ammissibili.

Possono fare domanda le imprese di piccola dimensione, non quotate, che non abbiano rilevato l’attività da altra impresa o non siano state costituite in seguito a fusione.

Caratteristiche dei progetti:
• prevedere spese ammissibili non inferiori a 50.000 euro e non superiori a 200.000 euro;
• essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda;
• essere ultimati entro 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione.

Spese ammissibili:
• acquisto di impianti e macchinari nuovi, comprese le spese di installazione;
• brevetti, programmi informatici e licenza software;
• formazione del personale inerente gli aspetti su cui è incentrato il progetto.

Procedura valutativa con procedimento a sportello.
I termini e le modalità di presentazione saranno definiti con successivo decreto direttoriale da parte del Ministero.